Aumentare l'autostima in pochi semplici passi

Roberta Guttilla

Se il titolo di questo articolo ti ha incuriosito, probabilmente stai cercando un modo per migliorare te stesso. Complimenti, sei finito nel posto giusto! :)

L'autostima, o il valore che diamo a noi stessi, è un aspetto fondamentale per sentirsi a proprio agio soprattutto per il nostro benessere emozionale. Quando abbiamo l'autostima elevata, significa che l'immagine che abbiamo di noi è positiva e ci amiamo ed accettiamo per ciò che siamo, sentendoci solitamente soddisfatti.

La nostra autostima si crea nell'infanzia soprattutto durante i primi sei anni di vita, grazie alle nostre relazioni primarie (ad esempio quella con i genitori). Per svilupparsi in modo adeguato, infatti, ha bisogno di un luogo protetto come quello familiare che solitamente fa sentire amati e accuditi.

Per aumentare l'autostima e la fiducia verso sé stessi è necessario iniziare un percorso di crescita costante che permetta di affrontare al meglio le sfide di tutti i giorni e i propri obiettivi più ambiziosi.

Lo so, starai pensando: "facile per te parlare dall'esterno" :)

Eppure, nonostante a volte sia più facile a dirsi che a farsi, ricorda ciò che più conta è come vedi te stesso!
Se tu per primo non ti rispetti e non ti apprezzi, come potrai ricevere rispetto ed apprezzamento dagli altri?

Un modo semplice per conoscere il proprio livello di autostima è quello di porsi alcune domande: "Cosa pensi di te stesso?","Solitamente come ti descrivi?", "Che complimenti ti fai quando ti guardi allo specchio?".

Coloro che hanno una bassa autostima, sono persone che in fondo si fidano poco di se stesse e delle proprie capacità, tendono ad essere poco perseveranti nelle difficoltà e ad abbattersi facilmente. Solitamente faticano ad esprimere i propri bisogni, le proprie preferenze e dimenticano che non è tanto importante ciò che si sa, ma ciò che si fa con quello che si sa.

La buona notizia è che la sicurezza in te stesso non è qualcosa di immutabile, anzi, si può aumentare l'autostima e costruirla durante la nostra esistenza. Si può coltivarla e raggiungere una vita soddisfacente, grazie ad un allenamento costante ed alcuni semplici accorgimenti.

Hey! Non permettere mai a nessuno di dirti che non sai fare qualcosa. Neanche a me. Ok? Chris a Christopher dal film "La ricerca della felicità".

 

 

Aumentare l'autostima consigli pratici.

1) Cura il tuo corpo ed il tuo aspetto

Prendendoti cura del tuo fisico ti sentirai subito meglio e questo ti darà maggiore carica per affrontare la tua vita. L'autostima, infatti, parte anche da un aspetto curato, che invia al prossimo e a se stessi un'immagine positiva. Inoltre, per acquisire sicurezza è fondamentale associare anche un linguaggio del corpo coerente (linguaggio non verbale), mantenendo, ad esempio, la testa alta e le spalle dritte. In questi casi la gestualità, influisce in modo determinante su come gli altri ci percepiscono.

Come in una sorta di "effetto domino", se gli altri ci crederanno propositivi e sicuri di noi stessi, inizieremo ad esserlo davvero anche noi. Anche un breve allenamento di 10 minuti svolto una o due volte al giorno apporta ottimi benefici sull' autostima.
 

2) Fai una lista dei tuoi lati positivi

Prendi un foglio ed una penna ed inizia a scrivere ciò che ti viene in mente, focalizzandoti soprattutto sugli aspetti positivi che più ti piacciono di te stesso. Paradossalmente è probabile che all'inizio rimarrai spiazzato e sai perché? Probabilmente, perché fin da piccolo hai imparato che aumentare l'autostima fosse sbagliato ed egoistico. Ricorda, inoltre, che è più facile prestare maggiore attenzione a ciò che non ti piace di te, piuttosto che a ciò che ami.

Tieni presente infine che le persone con l'autostima elevata sono in grado di accettare le proprie qualità, pur sapendo di non essere perfette. Prendi la lista ed appendila in un luogo ben visibile, per esempio sullo specchio della tua stanza e leggila ogni giorno. Mano a mano che imparerai a diventare più positivo, sarai in grado di aggiungere altre voci.

 

3) Impara a gestire la tua voce interiore

Ti sarai accorto anche tu che sei dotato di una "vocina interiore" che non perde occasione per biasimarti in continuazione, facendoti apparire inadeguato. Il primo passo da fare per coltivare l'autostima e la fiducia in te stesso, consiste nel mettere a tacere quel piccolo critico che alberga in te. Poiché la perfezione non esiste, è importante migliorarti ogni giorno, ricordando comunque di accettare ciò che sei in questo momento.

Comincia a complimentarti con te stesso per tutto quello che hai raggiunto, sostituendo quella vocina sabotante con pensieri più positivi. Ad esempio, quando descrivi un tuo comportamento, prova a farlo con delle parole positive. Invece di "Non ho superato l'esame, sono una persona inutile e non finirò mai l'università", sostituisci questa credenza limitante con un pensiero più positivo: "Sono dispiaciuto di non aver passato l'esame, ma mi sono impegnato duramente e sicuramente la prossima volta andrà bene, devo solo riprovarci.

Ricorda, che è proprio sugli aspetti che non ti piacciono che la tua vocina ipercritica dedicherà costanti pensieri negativi. Fai in modo che la positività sia il tuo stato naturale ed accertati che il tuo dialogo interiore sia sempre positivo, ripetendo a te stesso quanto sei meraviglioso o che aspetto favoloso hai oggi.
 

4) Fai una lista degli obiettivi raggiunti

Gli obiettivi ci consentono di capire dove vogliamo andare e che strada prendere quando facciamo delle scelte. Per tale ragione è fondamentale averli sempre davanti a noi, senza distogliere lo sguardo e l'attenzione.

Certamente, fino a questo momento sarai riuscito a raggiungere qualcosa che ti eri prefissato. Ricorda però che purtroppo poiché siamo umani, spesso ci dimentichiamo dei nostri successi. Per questo motivo, a volte, basta prendere carta e penna ed iniziare a scrivere su un foglio tutto quello che è stato realizzato e le risorse utilizzate per conseguirli. Questo semplice esercizio, ti permetterà di alimentare l'autostima ricordandoti anche quanta strada hai fatto fino ad ora. Inoltre, poiché abbiamo la tendenza a non accontentarci mai di ciò che abbiamo e a volere sempre di più, impariamo soprattutto a celebrare ciò che è stato fatto.

È naturale e giusto avere delle aspirazioni, ma è anche molto positivo saper gioire dei risultati raggiunti e considerarli come una base da cui ripartire quando vogliamo aumentare l'autostima.
 

5) Immagina che sia già cosi

Gli inglesi dicono "Fake it till you make it" "Fai finta finché riuscirai".
Non si tratta di fingere, ma un vero e proprio atto di fede. Il ripetere a te stesso che ti senti sicuro e tranquillo, anche quando non è così, ti permetterà di trarre ispirazione dalla versione migliore di te stesso ancora prima che essa possa manifestarsi.

Ricorda che ciò a cui dai energia finisce per essere il tuo destino. Le tue credenze e i tuoi sentimenti provengono direttamente dai tuoi pensieri, quindi, pensare di essere fiducioso ed socievole ti consentirà di diventarlo realmente. Impara a pensare e agire come se sapessi che cosa significhi avere un'elevata autostima.

Ripeti a te stesso che ti senti sicuro
 

6) Fissa un obiettivo

Per migliorare l'autostima, inizia col porti alcune semplice domande in merito a quello che vuoi ottenere: "Che cosa desidero veramente?", "Chi voglio diventare?, "Cosa devo fare per raggiungere quel particolare obiettivo?".

Le tue risposte ti aiuteranno a determinare qual è la direzione da prendere e a focalizzare le tue energie in maniera efficace e mirata. Inoltre, è fondamentale porsi degli obiettivi che siano credibili e raggiungibili, anche se non troppo faticosi. Cerca di essere il più realista e il più specifico possibile nell'identificare i tuoi desideri rimanendo con i piedi per terra.

E' corretto, avere degli obiettivi stimolanti, ma è altrettanto importante sapere con esattezza cosa fare per raggiungerli. Il rischio, infatti, è minare l'autostima poiché oltre a non farti credere in te stesso ti confermeranno la pessima opinione che hai su di te.

Infine, visualizza il risultato raggiunto immaginandoti mentre raggiungi quello che vuoi. Soffermati sui particolari e fai in modo che l'immagine risulti il più concreta e dettagliata possibile nella tua mente. Poni l'attenzione anche sulle emozioni positive provate e sui momenti in cui le persone si congratulano con te, sul sentimento di felicità e soddisfazione. Bastano pochi minuti al giorno.
 

7) Prenditi cura di te stesso

Sembra così facile, semplice e addirittura scontato. Al contrario, se ci rifletti bene ed osservi la tua vita scopri che non è facile mettersi al primo posto, accettarsi, rispettarsi. Chi si rispetta, infatti, si dà valore e quindi si stima.

Cosa significa rispettarsi? Prima di tutto vuol dire ascoltarsi e dare voce ai propri bisogni e pensieri, alimentando in poche parole l'autostima. Il vecchio detto "mens sana in corpore sano" si sposa benissimo con il concetto di autostima. Trova uno sport o un hobby che ti faccia sentire meglio sia fisicamente che mentalmente, che ti consenta di regalarti il giusto spazio e tempo. Concediti quella coccola che ha il potere di nutrire il tuo copro e la tua anima, proprio come meriti. Alcune persone affermano ad esempio che lo yoga, la bicicletta o la corsa le aiutino a trovare la calma e a sentirsi più positive e centrate.
 

8) Prova a rilassarti

Continuare a fare pensieri ossessivi e ripetitivi, non è una strategia, anzi, rappresenta una minaccia per l'autostima. Nei momenti in cui ti senti affaticato e privo di fiducia in te stesso, focalizzati sulle tue peculiarità e sul fatto che sei una persona unica al mondo con le sue caratteristiche e qualità.

Ricorda che meriti coccole ed attenzione anche semplicemente concedendoti qualche momento di relax quotidiano. A volte, ad esempio, bastano piccole cose come disegnare e colorare, ascoltare musica, praticare Yoga, meditare, regalarsi un massaggio rilassante, fare un bagno caldo o ciò che più ti piace.
 

9) Porta a termine uno dei tuoi impegni

Una maniera semplice e rapida per aumentare l'autostima consiste nel portare a termine un impegno o un compito che stai rimandando da tempo. Fare anche di piccole attività, qualcosa che ti faccia sentire fiero di te stesso. La cosa importante è che si tratti di compiti concreti e pratici come ad esempio il pagare una bolletta, fare una telefonata ad un amico o rispondere ad una mail, mettere in ordine la scrivania, portare a lavare la macchina o qualcosa che richieda il prendere una decisione.

Lo scrittore Mel Robbins nel suo libro libro "La regola dei 5 secondi" sostiene che bastano solo 5 secondi per prendere una decisione che ha il potere di "sbloccare" la mente nei momenti di dubbio, incertezza, ansia, paura e di spingerci ad agire, facendo la cosa giusta in ogni situazione.
La regola dei 5 secondi, ci rende più attivi, produttivi, coraggiosi, sicuri di noi stessi e delle nostre capacità, liberandoci dai condizionamenti e dalle vecchie abitudini.
 

10) Chiedi sostegno ad un coach professionista

Se pensi di non essere in grado di aumentare l'autostima da solo, o ti accorgi di non riuscire a farcela in autonomia, puoi avvalerti del supporto di un professionista.
Un coach ad esempio, potrà supportarti a:

  • identificare le tue principali potenzialità e ad apprendere come utilizzarle al meglio;
  • a capire cosa vuoi e perché lo vuoi;
  • a raggiungere uno stato di benessere migliorando le tue relazioni e la tua capacità di risolvere problemi;
  • ad acquisire maggiore fiducia in te stesso e a sviluppare per riflesso l'autostima, facendo emergere le soluzioni e le strategie da seguire in piena indipendenza e responsabilità.


Ti saluto con questa scena tratta dal film "Hitch, lui si che capisce le donne" in cui viene sottolineato in maniera ironica e divertente il valore della fiducia in se stessi e l'importanza di avere l'autostima alta, buona visione:

 

Ultimo aggiornamento: